00 5/1/2009 3:41 PM
Oberhausen, Germania


È un pomeriggio statico, grigio, scuro. Giriamo per le strade del centro urbano di questa città industriale. Le strade, ben curate con molti alberelli che crescono ai bordi, sono pulite e non vi è anima viva. Le telecamere targate EWF si avvicinano lentamente per la strada. Ad un certo punto imboccano una stradina laterale. Vi sono diversi sacchi della spazzatura, è si sente un odore sporco e puzzolente. Siamo dietro ad un pub. Le immagini scorrono il viottolo. Si sentono i rumori dei ratti, degli uccelli che mangiano gli avanzi del pub…ad un certo punto viene inquadrata una finestra. Una finestra con un vetro rotto…e mezza coperta da un velo nero. Il Cameraman si avvicina lentamente…e si ritornava vicino a delle scale, di fronte ad un uscio di una casa. La porta è socchiusa…e il Cameraman la apre. Ci ritroviamo in una casa abbandonata. La moquette del pavimento è logora e sporca, c’è puzza di marcio. È un lungo stretto corridoio…la porta viene chiusa, ed ecco che ripiomba nel buio e nel silenzio. Ma attenzione, come un grido di aquila….qualche rompe l’eterno rumore. È un gemito…

Il Cameraman procede con insicurezza…e trova che alla fine del corridoio c’è solo una scala che conduce nella cantina. Una scala traballante di legno…il Cameraman si fa coraggio…e comincia a scendere lentamente i gradini. I Gemiti aumentano…ora si trova di fronte una porta, e la apre…un cigolio…ed eccoci nella cantina di questa oscura casa. È un ambiente vuoto. Non c’è nulla. Solo alcune candele illuminano come il sole sulle nubi nere. Queste luci sono appoggiate a terra…I gemiti aumentano…c’è qualcuno qui dentro. Continuano i rumori…finchè il Cameraman non non nota qualcosa. È un sacco da pugilato. Si muove di continuo, dietro di esso provengono quegli strani rumori….

???: “AH! AHI! AHI!”

Non sembra un sacco normale di pugilato, ma sembra di più un sacco di riso con dentro della terra o delle pietre. Qualcuno si sta allenando. Le immagini zoomano e arrivano vicino al sacco…e c’è una persona. Porta delle scarpe nere Adidas, Pantaloni bianchi, una felpa con il cappuccio. Le mani sono avvolte da delle bende. Sta dando pugni al sacco di terra. Non si ferma per un attimo! Le mano sono rosse…rosse sangue! Non si ferma…il dolore non gli importa. E ora comincia con dei Roundhouse Kick! Stiff Kick sempre più violenti. Si sta allenando duramente, in questa totura volontaria. Non si fermano, le ginocchia devono ormai far male. Ad un certo punto si ferma, riprende fiato…e incomincia a dare delle testate! Scende giù, per il vigore con cui sta colpendo il sacco, il cappuccio…lunghi capelli corvini gli cadono sulle spalle…Si ferma ancora…trabballa, cade al suolo…gattona verso qualcosa…e afferra una bottiglietta d’acqua. La apre e incomincia a sorseggiare…la sputa a terra. Si sentono i respiri. Ora si rialza…lentamente…grazie all’ausilio del muro…e poggia la schiena contro esso…e incomnica a togliersi le bende alle mani…le raggomitola e le butta via…le mani sono aperte. Le nocche sono insanguinate e le unghie con lo smalto nero rotte. E si lascia cadere a terra…dove c’è un tappetino. E si mette in ginocchio…la luce illumina qualcuna. È un crocefisso. L’uomo si toglie la felpa…rimane a torso nudo. La schiena è piena di taglia, ma anche l braccia non scherzano.

???: “Redimimi padre! Perdona gli altri. Io sono servo dell’oscura tua parola…lascia a me i dolori della fede”.

E prende qualcosa…è un filo…è Barded Wire!

???: “Sono il nuovo messia io! Il messia della mia fede!”

E inomincia ad auto lesionarsi colpendosi con il Barded Wire! Imprechi, in lingua tedesca. La carne si apre sulla schiena…e portata via in parte dal filo spinato. E continua! Non fermandosi assolutamente! Non si ferma! This is Insane!

???: “VERDAMMEN!”

Ha tutta la schiena lesionata. Ora si alza lentamente…e lascia cadere quell’attrezzo infernale. E prende una barra bianca…

???: “Aiutami, a sconfiggere l’ipocrisia e la falsità. AIUTAMI!”

E SI ROMPE LA BARRA SULLA SPALLA! Una polvere bianca esce! La schiena è aperta sempre di più di tagli. Quest’uomo è un pazzo…oppure no? È in ginocchio ancora…si prosta vicino al crocefisso.

???: “Im Namen des Vater, Sohn und Heiliger Geist”

E rimane lì. Piange. Piange dal dolore. Il Cameraman, senza paura si avvicina. E gli chiede

C: “Who’s Your Name?”

???”: “Mein Vorname? Non ricordo…io sono qui per una missione, per un intendo, per uno scopo, per una passione, per raggiungere l’illuminazione. Per salvarvi…per essere servo di una causa…ho perso il mio nome in battaglia, violentissime battaglie sul ring. Lighttubbs, Barded Wire, Razor Edge…non mi servono più a niente. Io sono il cavaliere oscuro! “

E volta finalmente la faccia…sporca di sangue dalle testate date prima contro il sacco

???: “IO SONO THUMBTACK “FUCKIN” JACK! IL NUOVO EROE! IL SAVATORE DELLA EXTREME WRESTLING FEDERATION! REDEMPTION IS NOW!”

E attacca il Cameraman! Le immagini finiscono. Si vede solo il giovane ragazzo ingaggiato dallo EWF colpito senza pietà dalle sediate di TJ…una nuova piaga per la EWF? Staremo a vedere!

Testo nascosto - clicca qui
[Edited by edge87 5/2/2009 11:13 AM]